ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Germania respinge le richieste del Pkk, "non accettiamo ricatti"

Lettura in corso:

La Germania respinge le richieste del Pkk, "non accettiamo ricatti"

Dimensioni di testo Aa Aa

“E’ un ricatto e va respinto”. La Germania ha bocciato le richieste del Pkk per il rilascio dei tre alpinisti tedeschi sequestrati sul monte Ararat.

Un sequestro che ha spinto alcuni turisti a lasciare l’area.

Il Pkk ha affermato che gli alpinisti stanno bene e che lì rilascerà solo quando Berlino “metterà fine alla sua politica ostile nei confronti dei separatisti curdi”.

“Il governo tedesco non accetta ricatti. L’unità di crisi del ministero degli Esteri sta lavorando sodo per garantire la libertà degli scalatori”, ha detto il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier.

I tre bavaresi, assieme ad altri dieci tedeschi erano impegnati nella scalata del monte Ararat, al confine con l’Iran. Il rapimento di stranieri è inusuale per il Partito dei lavoratori del Kurdistan, fuorilegge da 15 anni in Germania. Paese che lo scorso anno ha estradato due militanti del Pkk verso la Turchia e che ha vietato di recente a una tv curda con sede in Danimarca di trasmettere in territorio tedesco.