ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, le autorità fermano la centrale nucleare di Tricastin: "Dopo l'incidente non è sicura"

Lettura in corso:

Francia, le autorità fermano la centrale nucleare di Tricastin: "Dopo l'incidente non è sicura"

Dimensioni di testo Aa Aa

L’autorità francese che sorveglia la sicurezza degli impianti nucleari ha disposto la sospensione delle attività di uno dei due reattori di Tricastin, nel sud del paese, dopo l’incidente di lunedì scorso che ha causato la fuga accidentale di liquidi contaminati con almeno 75 chili di uranio.

Secondo gli ispettori che la hanno minuziosamente sottoposta a controllo, la centrale elettronucleare non è tuttora completamente sicura.

Philippe Ledenvic, dell’Autorità sulla sicurezza del nucleare, spiega che “le disfunzioni registrate non sono accettabili per un sito del genere. Ci sono stati un insieme di negligenze e errori umani che hanno portato a questo sversamento accidentale”.

Accuse al gestore dell’impianto, una società filiale di Areva, arrivano anche da Stephane Lhomme, di una associazione ecologista, “Sortir du nucléaire”: “Questa situazione prova che l’insieme del parco nucleare in Francia versa nel degrado: sia le centrali per la produzione di elettricità che gli altri impianti”.

L’autorità di sorveglianza ha annunciato un esposto alla procura della Repubblica contro la società che gestisce la centrale, accusata di non aver avvertito la popolazione con tempestività dell’incidente.