ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Perù, più di 200 arresti durante le proteste contro il governo di Lima

Lettura in corso:

Perù, più di 200 arresti durante le proteste contro il governo di Lima

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno duecento manifestanti arrestati e una ventina di agenti feriti: questo il bilancio di una giornata di sciopero generale, che ieri ha paralizzato diverse zone del Perù.

Una protesta indetta contro la politica economica del presidente Alan Garcia e dichiarata illegale dallo stesso esecutivo, che ha dispiegato 100 mila agenti di polizia in tutto il paese, appoggiati da reparti dell’esercito.

Gravi difficoltà nel trasporto pubblico e blocchi stradali sono stati segnalati in diverse regioni del paese, mentre molte scuole, ospedali ed esercizi commerciali sono rimasti chiusi. La sede del governo regionale di Madre de Dios, nel Perù centrorientale, è stata data alle fiamme.

La protesta è rivolta contro l’aumento del costo della vita e le privatizzazioni, in un paese dove l’economia cresce al ritmo del 9% l’anno, ma la povertà resta a livelli preoccupanti.