ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nucleare: misure di sicurezza dopo incidente nel sud della Francia

Lettura in corso:

Nucleare: misure di sicurezza dopo incidente nel sud della Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Prime critiche sulla gestione dell’incidente alla centrale nucleare di Tricastin, nel sud della Francia.
Lunedi’ durante il lavaggio di una cisterna, parte dell’ acqua usata, contenente uranio era finita in due fiumi.
La società, incaricata dei controlli, sostiene che la fuga sia inferiore rispetto a quello affermato in un primo tempo:

“Non sono andati dispersi 30 metri cubi. Questa cifra è la quantità della soluzione che è stata utilizzata per tutta la cisterna . Solo una parte è caduta per terra.”

Secondo la Socatri, che gestisce la centrale la fuga è di 18 mcubi. Ma l’autorità per la sicurezza nucleare attendono ancora i risultati dell’indagine.

Nella zona sono stati comunque introdotti i divieti di balneazione e irrigazione dei campi .

La Commissione di ricerca e d’informazione indipentende sulla radiottività ha valutato grave l’incidente:

“In caso di infrazioni sono previste delle sanzioni. Ma spesso le società riescono a nasconderle. Con solo questa fuga è stato superata la quantità annuale che può’ essere usata da una centrale”.

Greenpeace ha accusato i vertici della Centrale Tricastin di giocare con le parole, per minimizzare l’incidente.