ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone. Cala il sipario sul vertice del G8. Tante parole, pochissimi impegni concreti

Lettura in corso:

Giappone. Cala il sipario sul vertice del G8. Tante parole, pochissimi impegni concreti

Dimensioni di testo Aa Aa

I problemi sul tavolo erano tanti. Troppi forse per sperare che venissero presi impegni concreti e a breve termine. A Toyako in Giappone il vertice delle otto potenze mondiali piu sviluppate si è concluso con un accordo minimo che a parole tutti difendono ma che in realtà lascia scontente non solo le Ong ma anche alcuni paesi come la Germania che fino alla fine hanno lottato perchè dalla riunione allargata oggi anche ai paesi emergenti uscissero impegni vincolanti sul clima ad esempio ma anche sull’emergenza creata dalla fiammata dei prezzi delle materie prime

“Auspico un rafforzamento del ruolo delle organizzazioni internazionali e della cooperazione tra paesi del G8 e paesi emergenti” ha detto il cancelliere Angela Merkel al termine del vertice.

Ma India e Cina ad esempio hanno respinto il testo sul clima che prevedeva l’impegno a dimezzare le emissioni inquinanti entro il 2050. Le manifestazioni delle organizzazioni no global ormai rituali sono servite a poco.

I vertici del G8 sono soprattutto una passerella mediatica e raramente sfociano in decisioni vere. Anche se questa volta in tanti speravano che l’aumento del prezzo dei prodotti alimentari di base e del greggio avrebbero indotto i grandi a varare misure d’emergenza. Il documento invece esprime preoccupazione ma anche fiducia sulle capacità di crescita dell’economia mondiale.