ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Delusione per l'accordo ratificato dai G8 sul clima

Lettura in corso:

Delusione per l'accordo ratificato dai G8 sul clima

Dimensioni di testo Aa Aa

Badile e alberelli.
Dal Giappone gli otto grandi della terra sono passati alle dimostrazioni concrete per cercare di convincere sul loro impegno effettivo per il clima.

Nel secondo giorno di lavori a Toyako, i leader hanno cosi’ voluto sottolineare l’importanza del documento approvato per limitare i danni dei cambiamenti climatici.

In particolare il G8 si impegna a tagliare fino al 50% le emissioni di gas responsabili dell’effetto serra. Ma i tempi che i paesi industrializzati si danno sono lunghi: entro il 2050.

E’ questo il punto che ha alzato un coro di proteste dagli ambientalisti di tutto il mondo, che vedono l’urgenza anche in quello che sta accadendo al Perito Moreno. Il braccio del ghiacciaio più importante della Patagonia argentina si sta staccando. Il fenomeno di solito accade durante l’estate australe, ma ora ha anticipato il distacco in pieno inverno.

A lanciare l’allarme restano i militanti delle organizzazioni non governative che a Sapporo, a 150 km dalla sede del vertice dei G8, esprimono la totale delusione per il documento sul clima. Assumere un obiettivo da qui a 40 anni – sottolinea Greenpeace – è solo un patetico slogan senza sostanza.