ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vigilia del G8 tra imponenti misure di sicurezza e agenda ambiziosa

Lettura in corso:

Vigilia del G8 tra imponenti misure di sicurezza e agenda ambiziosa

Dimensioni di testo Aa Aa

L’instabilità dell’economia, l’aumento vertiginoso dei prezzi, il clima. In Giappone è tutto pronto per il G8 che si apre domani a Toyako, sull’isola settentrionale di Hokkaido. I leader mondiali sono arrivati. A iniziare da José Manuel Barroso, presidente della Commissione europea – membro a pieno titolo del G8. Imponenti le misure di sicurezza che le autorità giapponesi hanno disposto.

Per George W. Bush questo è l’ultimo G8 da presidente degli Stati Uniti. Arrivato nel Paese del Sol Levante nel giorno del suo 62 esimo compleanno, ha tenuto una conferenza stampa congiunta con il premier giapponese Yasuo Fukuda: “La Corea del Nord – ha detto Bush – ha fornito una dichiarazione rispetto alle sue attività concernenti il plutonio e ha distrutto un reattore a Yongbyon. Questo è stato verificato e rappresenta un passo positivo, ma c‘è ancora molto da fare”. Bush non ha parlato solo di nucleare, ma anche dell’economia Usa, insistendo sulla necessità di un dollaro forte.

A Sapporo, capitale del distretto di Hokkaido, un gruppo di manifestanti provenineti dagli otto Paesi più industrializzati al mondo ha inscenato una protesta contro il vertice, chiedendo ai leader di impegnarsi in modo più concreto per combattere la povertà.