ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scudo antimissile, la Polonia boccia l'offerta di contropartita statunitense

Lettura in corso:

Scudo antimissile, la Polonia boccia l'offerta di contropartita statunitense

Dimensioni di testo Aa Aa

La Polonia alza la posta sullo scudo antimissile americano rifiutando l’offerta di contropartita. Varsavia ha giudicato insoddisfacente la proposta di Washington sul potenziamento della difesa aerea polacca. Ma non ha ritirato il suo sostegno al progetto che fa irritare la Russia.

Il premier polacco Donald Tusk ha detto di non voler accelerare né rallentare i colloqui. Ma ha avvertito che il sì arriverà quando ci saranno garanzie reali per la sicurezza polacca. Le dichiarazioni sono arrivate all’indomani di una conversazione telefonica tra Tusk e il vice-presidente statunitense Dick Cheney. I dettagli dell’offerta statunitense non sono stati resi pubblici.

Gli Stati Uniti prevedono di collocare entro il 2011-2013 dieci missili intercettori in Polonia e una stazione radar in Repubblica Ceca, come difesa da eventuali attacchi da parte di Stati come l’Iran. Mosca considera il piano una minaccia contro la sua sicurezza.

Praga ha già concluso l’accordo con gli Stati Uniti a margine del vertice della Nato a Bucarest.