ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I venti di crisi investono il colosso Starbucks. Tagliate negli Usa 600 caffetterie

Lettura in corso:

I venti di crisi investono il colosso Starbucks. Tagliate negli Usa 600 caffetterie

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi economico-finanziaria ha colpito anche Starbucks, la maggiore catena al mondo di caffetterie che possiede punti vendita in diversi peasi del globo. I vertici societari hanno annunciato la chiusura di 600 caffetterie negli Stati Uniti. Un ridimensionamento che porterà al licenziamento di 12 mila dipendenti.

Per Lars Perner analista della University of South California Starbucks fino ad oggi si è sviluppata in maniera molto aggressiva. I prezzi elevati alla cassa l’hanno quindi esposta a una forte concorrenza. Il ridimensionamento non è quindi una sorpresa.

Gli aficionados sono divisi:

giovane uomo: ““L’unica cosa che potevamo permetterci era ormai una tazza di caffè. Non posso toglierci questo piacere era l’unico che ci restava”
giovane donna :“Mah..ci sono molti altri posti dove andare. Non posso dirmi veramente dispiaciuta, in fondo va bene cosi”

La catena Starbucks venne fondata una trentina di anni orsono. Oggi conta piu di 16 mila punti vendita nel mondo. Il piano di razionalizzazione dei conti è stato deciso da Howard Schultz l’ideatore del marchio Starbucks richiamato ai comandi della società nel gennaio scorso