ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentato mortale a Gerusalemme. Un arabo israeliano si getta con una ruspa su auto e passanti

Lettura in corso:

Attentato mortale a Gerusalemme. Un arabo israeliano si getta con una ruspa su auto e passanti

Dimensioni di testo Aa Aa

Gerusalemme, stamattina, la fine di un dramma: un arabo israeliano, che ha ribaltato un autobus e diversi veicoli con un caterpillar, facendo almeno tre morti e 45 feriti, viene bloccato e freddato dalla polizia.

I fatti si sono svolti in via Jaffa, nel centro della città israeliana, dove l’assalitore si è impadronito di una ruspa del cantiere della metropolitana.

Il poliziotto che l’ha ucciso racconta che cosa è avvenuto: “Siamo arrivati in pochi secondi. Ho pensato che fosse innocuo, sono corso per cercare di entrare in contatto con lui. Mi sono accorto che cominciava ad allontanarsi. Era fuori controllo, piegato sul volante, e stava accelerando. Sono salito sul bulldozer, e ho visto un civile che gli sparava. Anch’io ho sparato due colpi, e mi sono assicurato di averlo neutralizzato”.

Un metodo d’attacco insolito, ma la polizia israeliana non ha dubbi: si tratta di un attentato, e il terrorista ha agito da solo, anche se tre gruppi palestinesi hanno già rivendicato l’azione.

L’uomo è stato identificato come un arabo di Gerusalemme est, sulla trentina, già noto alle forze dell’ordine per aver commesso crimini in passato. Guidava bulldozer per un’impresa edile.

Hamas si è detta estranea all’attacco, ma ha anche aggiunto che si tratta della conseguenza logica e naturale per le continue aggressioni da parte di Israele.