ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Arresti in Turchia tra i ranghi degli ultranazionalisti. La Corte Costituzionale esamina la messa al bando dell'AKP


mondo

Arresti in Turchia tra i ranghi degli ultranazionalisti. La Corte Costituzionale esamina la messa al bando dell'AKP

In Turchia è braccio di ferro tra i nazionalisti laici e il partito di ispirazione islamica AKP che governa il paese.
La giornata è cominciata con una retata che ha portato all’arresto di alcuni esponenti di gruppuscoli ultranazionalisti. La polizia ha anche perquisito la sede di un giornale e sequestrato numerosi documenti.
Il segnale è chiaro: proprio oggi il procuratore Abdurrahaman Yalcinkaya ha svolto la sua requisitoria davanti ai giudici della Corte costituzionale chiedendo lo scioglimento dell’Akp accusato di attentare ai principi della laicità.

Il premier Erdogan ha indirettamente replicato spiegando in Parlamento che in ballo non è tanto il futuro dell’Akp quanto quello della democrazia.

La procedura anti AKP è stata lanciata dopo che il governo aveva deciso di togliere il divieto di indossare il velo islamico nelle università del paese. Una decisione poi annullata dalla Corte Costituzionale.

Il partito di ispirazione islamica pero’ meno di un anno fa ha vinto per la seconda volta le elezioni e gode di un forte sostegno popolare.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il premier polacco Tusk: "Spero che il presidente Kaczynski cambi idea sul Trattato di Lisbona"