ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mugabe sotto esame al vertice dell'Unione africana

Lettura in corso:

Mugabe sotto esame al vertice dell'Unione africana

Dimensioni di testo Aa Aa

È arrivato dietro ai leader di Egitto, Tanzania e Uganda. Robert Mugabe, confermato alla guida dello Zimbabwe in un secondo turno elettorale privo di altri candidati, sarà messo di fronte alle sue responsabilità all’undicesimo vertice dell’Unione africana che si è aperto stamattina a Sharm el Sheikh, in Egitto.

I paesi occidentali chiedono sanzioni, ma i partecipanti al summit sembrano orientati a favore di negoziati fra Mugabe e il suo oppositore Tsvangirai.

Ieri l’ottantaquattrenne presidente, al potere in Zimbabwe da 28 anni, ha prestato giuramento dopo un’elezione considerata una farsa: Morgan Tsvangirai, leader dell’opposizione, vincitore al primo turno, aveva deciso di non partecipare al ballottaggio dopo i ripetuti arresti e le violenze contro i suoi sostenitori, novanta dei quali sarebbero stati uccisi.

Tsvangirai, dall’ambasciata olandese dove si è rifugiato nei giorni scorsi, ha chiesto che i leader dei paesi africani riuniti a Sharm el Sheikh non riconoscano la validità delle presidenziali in Zimbabwe.