ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via gli spot e nomina governativa dei vertici, La svolta di Sarkozy nella Tv pubblica

Lettura in corso:

Via gli spot e nomina governativa dei vertici, La svolta di Sarkozy nella Tv pubblica

Dimensioni di testo Aa Aa

A nominare i vertici della tv pubblica francese sarà direttamente il governo e non piu’ un organo terzo, il consiglio superiore dell’audiovisivo. La proposta, che ha suscitato l’ira dei sindacati, è contenuta nel progetto di riforma del sistema televisivo voluta da Sarkozy. Progetto che punta anche anche ad eliminare progressivamente gli spot dal video.

Un’operazione passata al vaglio della commissione presieduta dal capogruppo dell’UMP Jean-François Copé, i cui tempi subiranno un’accellerazione: “La nostra idea – ha detto Sarkozy – è a partire dal primo gennaio 2009 liberare gli schermi dalla pubblicità dalle 8 di sera alle 6 del mattino”.

La comparsa definitiva degli spot è prevista per il primo dicembre 2011 e sottrarrà 450 milioni di euro alle casse della tv pubblica, che dovrebbero essere compensati dalle tasse sugli operatori di telefonia ed internet per lo 0,9% e sui ricavi pubblicitari delle tv private per il 3%, un’operazione da circa 370 milioni di euro secondo gli osservatori.