ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Bce verso un aumento dei tassi al 4,25%

Lettura in corso:

La Bce verso un aumento dei tassi al 4,25%

Dimensioni di testo Aa Aa

La corsa dei prezzi al consumo porterà con ogni probabilità la Banca Centrale Europea ad alzare di un quarto di punto il costo del denaro nel corso della riunione di giovedì prossimo a Francoforte. Lo ha confermato oggi il presidente della Bce, Jean Claude Trichet, alla commissione Finanze del parlamento europeo precisando, pero’, che non si tratterà del primo ritocco di una serie.

“I rischi di una crescita dei prezzi nel medio termine si sono intensificati negli ultimi mesi in un contesto di crescita monetaria e del credito – ha detto Trichet – La Bce è particolarmente preoccupata che gli alti tassi di inflazione correnti, piu’ alti e piu’ costanti di quanto previsto, possano trasformarsi in aspettative inflazionistiche private e portare a ulteriori future conseguenze sui prezzi al consumo”.

In effetti, dall’inizio dell’anno, i rischi congiunturali nei Paesi dell’area euro sono nettamente cresciuti. Per quest’anno la Bce prevede che l’inflazione galopperà a un ritmo del 3,4% mentre il tasso di crescita resterà pericolosamente al di sotto del 2. A questo si aggiunge il continuo apprezzamento dell’euro sul dollaro, cresciuto del 17% in un anno.

L’aumento del costo del denaro al 4,25% che la Bce potrebbe decidere a partire dal prossimo 3 luglio, sembra un azzardo ad alcuni investitori visto che già oggi il tasso interbancario per i prestiti, Eonia, si attesta già al 4,5%.