ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebreo picchiato a Parigi: uno scontro tra bande secondo la magistratura

Lettura in corso:

Ebreo picchiato a Parigi: uno scontro tra bande secondo la magistratura

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è l’aggravante dell’antisemitismo nell’inchiesta aperta dalla magistratura francese sul grave ferimento del giovane ebreo avvenuto sabato scorso a Parigi”

“La rissa è cominciata qui” dice questo testimone A provocare la violenza che ha ridotto il diciassettenne Rudy in coma per 36 ore sarebbe stato l’odio tra comunità:da una parte giovani di colore e magrebini dall’altra ragazzi ebrei. “Si tratta di conflitti di carattere comunitario, spesso su base etnica e religiosa, dice il portavoce del Ministro dell’Interno, quindi restiamo nel quadro di un’aggressione antisemita”

Picchiato perché ebreo, questa la prima versione dei fatti, che continua ad essere oggetto di discussione: “E’ normale che i giovani della sua comunità siano preoccupati- dice Shimon, responsabile dell’associazione studentesca ebrea – hanno la voglia, il desiderio, il bisogno di avere giustizia”

Ne diciannovesimo arrondissement basta parlare con i residenti per capire che la tensione è alta. “certe comunità sono privilegiate rispetto ad altre dice un residente di colore – ma noi siccome siamo stranieri non abbiamo il diritto di dire niente”

Il conflitto sociale in questo quartiere è forte, sabato, prima che Rudy venisse picchiato,
la polizia era intervenuta per sedare altri due scontri violenti.