ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, attacchi nell'est aumentati del 40% nella prima metà 2008

Lettura in corso:

Afghanistan, attacchi nell'est aumentati del 40% nella prima metà 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli attacchi di milizie ribelli nell’Afghanistan orientale sono aumentati del 40% nei primi cinque mesi dell’anno. A riferirlo è il generale americano Jeffrey Schloesser, comandante delle forze Nato nella regione.

Un fatto prevedibile – l’ha definito in un rapporto al Pentagono – dal momento che gli attacchi ribelli nell’est del paese aumentano in modo costante dal 2002, l’anno successivo alla cacciata del regime dei Taleban.

In un ennesimo tentativo di ostacolare il lavoro delle forze multinazionali, ieri mattina i Taleban hanno attaccato un convoglio di una quarantina di camion vicino alla località di Saydabad, a sud di Kabul. Un testimone riferisce che i miliziani hanno ucciso un uomo e ne hanno feriti altri tre, prima di rubare alcuni fioristrada e darsi alla fuga. I camion, che trasportavano cibo, acqua e combustibile, sono stati dati alle fiamme.

Sempre ieri, un attentato contro una pattuglia della Nato nell’est dell’Afghanistan ha portato a cento il numero dei soldati stranieri morti dall’inizio del 2008.