ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

E' corsa all'acquisto del libro scandalo su Walesa

Lettura in corso:

E' corsa all'acquisto del libro scandalo su Walesa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il libro che accusa Lech Walensa di essere stato una spia comunista va a ruba. Quattro mila le copie stampate nel paese, ma non bastano, la gente all’Istituto Nazionale della Memoria di Varsavia si è già messa in fila dalla mattina presto.

L’ex-Presidente respinge le accuse e promette di scrivere a sua volta la propria verità. Ma la tesi sostenuta nel libro ha già sconvolto il paese. Walesa avrebbe collaborato agli inizi degli anni ’70 con la polizia segreta comunista, nome in codice «Borek». Nel libro vengono mostrati alcuni documenti che avallerebbero questa tesi. Walesa avrebbe intascato 13.000 zloty per i servigi offerti.

Accuse pesanti per il simbolo dell’anticomunismo, per questo insignito del premio Nobel per la pace nel 1983. Walesa, il fondatore di Solisarnosc, per tutti è colui che guidò le proteste operaie a Danzica nella Polonia comunista e che condusse il proprio Paese alla democrazia. Uno shock per l’opinione pubblica anche solo supporre fosse tutto un bluff.