ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zapatero mette a dieta la Spagna: ridotta del 30%l'offerta pubblica di impiego, congelati gli stipendi degli alti funzionari della P.A.

Lettura in corso:

Zapatero mette a dieta la Spagna: ridotta del 30%l'offerta pubblica di impiego, congelati gli stipendi degli alti funzionari della P.A.

Dimensioni di testo Aa Aa

Cento giorni dopo l’inizio del nuovo mandato, il presidente spagnolo Jose Luis rodriguez Zapatero mette a dieta la Spagna. Di fronte a previsioni di crescita per il 2008 inferiori al 2%, Madrid anticipa alcune misure del piano di austerità che intende adottare per far fronte al drastico rallentamento dell’economia.

“Le difficoltà sono serie e cominciano a colpire direttamente i cittadini – ha dichiarato Zapatero in conferenza stampa – Ridurremo di almeno il 30% l’offerta pubblica di impiego per il 2009. Gli stipendi di tutti gli alti funzionari saranno congelati, ma solo quelli di questa categoria, perche ho preso l’impegno di rispettare gli accordi sottoscritti con i sindacati dell’amministrazione per quanto riguarda gli impiegati pubblici”.

Secondo l’Ocse l’economia spagnola fa i conti con un rapido deterioramento: dal 3,8% di crescita nel 2007, si è passati, quest’anno, all’1,6, e la situazione è destinata a peggiorare l’anno prossimo. Sul fronte dei prezzi la situazione non è migliore, tutt’altro: l’inflazione avrà quest’anno un picco del 4,6%.

Tra le misure d’impulso all’economia rientrano, inoltre, 3,5 miliardi di euro per piccole e medie imprese e case popolari, 2,5 miliardi per la ristrutturazione di edifici e strutture turistiche, e un milione e mezzo in crediti per chi sostituisce la vecchia auto con un nuovo veicolo a bassa emissione di Co2.