ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fallisce il vertice di Gedda. Il prezzo del petrolio continua a crescere.

Lettura in corso:

Fallisce il vertice di Gedda. Il prezzo del petrolio continua a crescere.

Dimensioni di testo Aa Aa

La corsa del greggio non si ferma. Le quotazioni del petrolio sono volate oltre i 137 dollari al barile, nonostante il tentativo fatto dall’Arabia Saudita, a Gedda lo scorso fine settimana, di chiamare al tavolo delle trattative Paesi produttori e Paesi consumatori.

Non ha influito sul prezzo dell’oro nero neanche la decisione di Riad di aumentare la sua produzione di 200 mila barili al giorno.

Ali al Naimi – ministro saudita del petrolio :“La produzione di greggio, che cresca o meno, dipende dalla domanda dei clienti: non abbiamo aumentato la produzione solo per questo, ma dovunque ci sia un consumatore devi andare in contro ai suoi bisogni”.

Primo produttore ed esportatore di petrolio al mondo, l’Arabia Saudita è stato l’unico Paese dell’Opec a decidere di aumentare la produzione fino a 9 milioni e 700.000 barili al giorno, suo massimo livello dall’81.

Gli altri non ci stanno, d’accordo con il presidente dell’Opec secondo cui la domanda mondiale di greggio non è aumentata tanto da giustificare un aumento della produzione. Per l’Opec il prezzo dell’oro nero sale per via delle speculazioni.