ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Striscia di Gaza, aumentate le forniture israeliane

Lettura in corso:

Striscia di Gaza, aumentate le forniture israeliane

Dimensioni di testo Aa Aa

A tre giorni dall’entrata in vigore della tregua tra Israele e Hamas, nella Striscia di Gaza sono arrivate le forniture israeliane dei generi di prima necessità, tanto attese dalla popolazione palestinese.

Una novantina di camion, secondo fonti israeliane, sono passati dal valico di Sufa, da dove in passato ne transitavano una sessantina al giorno. E oggi è stato aperto anche il passaggio di Karni, uno dei principali, chiuso un anno fa, dopo la presa del potere di Hamas nella Striscia.

Alla popolazione sono arrivate così forniture di cibo, aiuti umanitari, medicine e carburante. Ma mancano ancora tanti altri prodotti, come spiega un cittadino di Gaza: “La sofferenza – dice – rimane la stessa. Continuano a mancare tante cose, come il cemento, il ferro e l’alluminio. Per il momento non è prevista la fornitura di oltre novanta beni”.