ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mega ristrutturazione per Imperial Tobacco

Lettura in corso:

Mega ristrutturazione per Imperial Tobacco

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo aver acquisito il gruppo franco spagnolo Altadis, Imperial Tobacco, numero uno in Europa per la produzione di sigari e sigarette, ha deciso un drastico piano di ristrutturazione. In pratica verranno chiuse sei impianti dislocati in Europa con il conseguente licenziamento di circa 2400 dipendenti su un totale di 40 mila.

“E’ l’effetto dell’acquisto di Altadis, dice questo sindacalista francese, che il tasso di Imperial Tobacco è letteralmente esploso con il risultato che le banche sono meno fiduciose sui risultati del gruppo. di qui la decisione di tagliare gli effettivi”

Tra i paesi piu’ toccati dalle misure di licenziamento di personale la Francia con oltre mille persone, davanti alla Spagna con piu’ di 800 tagli, seguono Gran Bretagna, Germania e Russia.

Altadis, nato dalla fusione tra il fabbricanti francese Seita con gli spagnoli di Tabacallera, era stata acquistato dal gruppo britannico Imperial Tobacco per 16 miliardi di euro lo scorso gennaio.

Una volta messo in pratica il piano di ristrutturazione, il cui costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 milioni di euro, dovrebbe tradursi in un’economia di gestione di 300 milioni di euro entro il 2010. Una cifra quest’ultima destinata a salire a 400 milioni a pratire dal 2012