ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prezzi alimentari e caro petrolio per il summit anti-crisi

Lettura in corso:

Prezzi alimentari e caro petrolio per il summit anti-crisi

Dimensioni di testo Aa Aa

I dirigenti europei si ritrovano giovedì e venerdì per un summit di crisi.
L’obiettivo dei 27 è evitare che la bocciatura del trattato di Lisbona da parte degli irlandesi possa paralizzare l’Unione e mostrare al contrario la volontà di occuparsi dei problemi della gente.

La giornata di apertura del vertice sarà dedicata alla debacle referendaria irlandese. Ma il summit si concentrerà anche sui problemi più quotidiani. Mercoledì di fronte al parlamento europeo, il presidente della commissione Josè Manul Barroso ha dichiarato: “Oggi tutti sentono la pressione dell’aumento dei prezzi alimentari e del petrolio, ma alcuni devono sostenere un peso extra. Per i più poveri questi costi rappresentano una parte importante del budget familiare, e questi aumenti sono molti più evidenti. Stesso discorso per le attività economiche,e per certe industrie che devono fare i conti con il caro petrolio”.

Solo venerdì i capi di stato e di governo si occuperanno di questi aspetti. Il caro alimenti come l’aumento del prezzo del petrolio saranno esaminati con attenzione. La presidenza francese che inizia il primo luglio, insiste sull’idea di abbassare l’Iva sui carburanti, malgrado l’accoglienza fredda di alcuni stati membri.

Altri paesi, come l’Italia, suggeriscono invece di tassare i profitti dei gruppi petroliferi o le transazioni petrolifere.