ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guinea equatoriale: nuovi guai per Mark Thatcher

Lettura in corso:

Guinea equatoriale: nuovi guai per Mark Thatcher

Dimensioni di testo Aa Aa

Rischia 32 anni di carcere il mercenario britannico Simon Mann accusato dal procuratore generale della Guinea equatoriale di essere il cervello di un colpo di stato sventato nel 2004 contro il presidente della Repubblica Teodoro Oblang Nguema Mbasogo. Il processo si è aperto ieri a Malabo, capitale della Guinea equatoriale.

Mann è un ex ufficiale dello Special Air Service, il corpo speciale piú famoso del Regno Unito. Tra gli organizzatori del golpe, il procuratore ha citato anche Mark Thatcher. Il figlio dell’ex premier britannico Margaret era scampato, nel 2005, all’arresto, dopo aver confessato alle autorità del Sudafrica di aver affittato a Mann un elicottero ignorando che sarebbe servito al tentativo di golpe.

Mann è stato arrestato e condannato in Zimbabwe. Nel maggio scorso è stato estradato in Guinea equatoriale per essere sottoposto a un nuovo processo.

Mann è stato fermato a bordo di un aereo pronto a decollare per la Guinea equatoriale. All’interno furono trovate armi e ricetrasmittenti che secondo le autorità dello Zimbabwe dovevano servire a portare a termine il piano.

A rimettere in discussione il ruolo avuto da Mark Thatcher sull’intera operazione è stato lo stesso Mann che starebbe collaborando con le autorità della Guinea equatoriale.