ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: la Gran Bretagna invia 230 soldati

Lettura in corso:

Afghanistan: la Gran Bretagna invia 230 soldati

Dimensioni di testo Aa Aa

La Gran Bretagna rafforza la sua presenza militare in Afghanistan, con l’invio di altri 230 militari. Il premier Gordon Brown lo ha annunciato durante la visita a Londra del presidente americano George Bush. Entro la primavera del 2009, il contingente britannico nel sud dell’Afghanistan conterà più di ottomila effettivi, il numero più alto di sempre.

Il ministro della difesa Des Browne ha ammesso che non si tratta di un aumento considerevole. Ma ha sottolineato che la missione si sta ampliando e che Londra ha intenzione di fare tutto il necessario affinché vada a buon fine, adeguando le proprie forze alle condizioni sul campo.

L’annuncio coincide con il rientro nel Regno Unito delle salme dei cinque paracadutisti del II Battaglione, caduti nell’ultima settimana nella provincia afgana di Helmand. Tre uccisi in un attentato suicida, gli altri due in uno scontro a fuoco con i Taliban.

La loro morte porta a 102 i soldati britannici uccisi in Afghanistan dall’inizio della campagna militare, nel 2001.