ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto in Giappone: non c'è stata fuga radioattiva

Lettura in corso:

Terremoto in Giappone: non c'è stata fuga radioattiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno cinque morti, centinaia di feriti, smottamenti, frane, persino una fuga d’acqua radioattiva. L’ennesimo terremoto che ha colpito il Giappone ha provocato danni consistenti, solo in parte contenuti dai rigidi sistemi antisismici con cui sono costruiti tutti gli edifici del paese.

Epicentro del sisma una regione rurale e scarsamente abitata, 300 chilometri a nord di Tokyo: l’Iwate. Dopo la scossa piú devastante, che ha raggiunto i 7,2 gradi della scala Richter, se ne sono prodotte almeno altre 150, tutte di assestamento e di livello molto piú basso.

Oltre agli edifici crollati e alle strade sventrate, da registrare anche un incidente nella centrale nucleare di Fukushima. Una moderata quantità d’acqua radioattiva è uscita da una vasca in un deposito di stoccaggio di scorie. I responsabili dell’impianto assicurano che l’episodio non ha avuto conseguenze per l’ambiente e le persone.

Nuove scosse sono previste per le prossime ore. Secondo gli esperti non dovrebbero aggravare il bilancio.