ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premier Cowen in difficoltà dopo il No al Trattato di Lisbona

Lettura in corso:

Il premier Cowen in difficoltà dopo il No al Trattato di Lisbona

Dimensioni di testo Aa Aa

Il no degli irlandesi è una sconfitta per il Premier Brian Cowen. Che ora è accusato da più parti di aver dato per scontato il Sì e aver sbagliato la campagna referendaria.

“Mi pare che il No sia stata una buona decisione. Non credo che votare si avrebbe rappresentato un vantaggio per gli irlandesi come tutti dicono”.

Per le strade di Dublino non mancano opinione diametralmente opposte.

“Sono davvero dispiaciuta. Mi pare ci sia stata una campagna di disinformazione e intimidazione, soprattutto negli ultimi giorni, c’era una totale mancanza di chiarezza, d’informazione. La gente nel dubbio ha votato no”.

Ho votato no ma adesso un poco mi pento perchè mi trovo dalla parte dei supportere dello scin fein e non mi piace

Infine emerge la principale accusa rivolta alla classe politica tout-court: mancanza di chiarezza:
Non sono sorpreso. Ma per essere sincero, per la prima volta in tanti anni, io stesso non ho votato perchè non ero in messo in condizione di fare una scelta.

Secondo l’interpretazione più condivisa dagli analisti, il risultato riflette la frattura fra i lavoratori e la politica, quella che si fa a Bruxelles in particolare.