ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Washington promette un'inchiesta dopo l'attacco costato la vita a 11 soldati dell'alleato Pakistan

Lettura in corso:

Washington promette un'inchiesta dopo l'attacco costato la vita a 11 soldati dell'alleato Pakistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti in forte imbarazzo dopo che le forze americane hanno ucciso per errore almeno 11 soldati pachistani in una zona tribale al confine con l’Afghanistan. I funerali delle vittime, decedute mercoledì, sono già stati celebrati. I militari statunitensi hanno parlato di un attacco anti-guerriglie che era stato concordato con le forze locali.

“Non parlerò per ipotesi – ha detto il portavoce del ministero della Difesa Geoff Morrell -. Andremo fino in fondo alla vicenda e verificheremo chi è stato preso di mira, chi è sfortunatamente caduto, e chi fortunatamente è stato colpito, in questo attacco. E quando lo sapremo lo diremo certamente”. Il portavoce del Pentagono ha anche sottolineato quanto sia importante per Wasghington l’alleanza con il Pakistan.

Preoccupata la reazione del numero due della diplomazia statunitense: “Le forze armate pachistane sono state al nostro fianco nella guerra al terrorismo – ha detto Richard Boucher. Loro stessi hanno perso troppi uomini per mano dei terroristi ed è davvero molto triste vedere che altri di loro sono stati uccisi in questo incidente”.

Lo stato maggiore d’Islamabad ha reagito con un comunicato infuocato parlando di “aggressione” che “mina le basi della cooperazione e i sacrifici dei soldati pachistani per sostenere la Coalizione”.