ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli Usa frenano l'ingresso dell'Italia nel ristretto salotto diplomatico mondiale. Oggi Bush a Roma

Lettura in corso:

Gli Usa frenano l'ingresso dell'Italia nel ristretto salotto diplomatico mondiale. Oggi Bush a Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

Bush è a Roma per la sesta e ultima visita del suo mandato. Il presidente statunitense chiede all’Italia un maggior impegno in Afghanistan che il premier Silvio Berlusconi è disposto a concedere sotto forma d’invio di aerei Tornado e di una maggiore flessibilità delle truppe attualmente sul terreno, che potrebbero forse essere impiegate in situazioni più pericolose. Escluso invece l’aumento del contingente italiano.

Contro tutte queste ipotesi migliaia di manifestanti hanno sfilato nel cuore della capitale. Tra loro anche cittadini americani residenti a Roma: “Sono venuto qui per protestare contro Bush – dice Gil Foylfiditch -. Lo considero un traditore del popolo americano dal giorno in cui è stato eletto”. Una pacifista italiana, Federica Fazio, spiega invece di essere scesa in piazza “per esplicitare a Bush, al governo italiano e al mondo intero che gli italiani non sono d’accordo con la politica di Bush e della guerra”.

Il capo della Casa Bianca, che venerdì incontrerà anche il Papa, ha intanto raffreddato la speranza dell’Italia di entrare nel gruppo di Paesi che negozia la questione del nucleare iraniano, un salotto diplomatico esclusivo visto come il futuro Consiglio di sicurezza dell’Onu.