ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ergastolo a un quarantenne in Belgio, colpevole di aver violentato e ucciso due bambine

Lettura in corso:

Ergastolo a un quarantenne in Belgio, colpevole di aver violentato e ucciso due bambine

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato condannato all’ergastolo, il quarantenne Abdallah Ait Oud, riconosciuto colpevole da un tribunale di Liegi, in Belgio, di aver violentato e ucciso due bambine. L’uomo ha precedenti specifici, e in passato era stato condannato per violenza a una adolescente.

Il processo, durato due settimane, aveva fatto ripiombare il paese in una angoscia simile a quella seguita al cado Dutroux, che risale a dieci anni fa. Soddisfatti per la condanna i genitori delle piccole vittime.

“La trovo giusta. Ora stia al suo posto. Con tutto il male che ha fatto a tante famiglie… Ora non potrà più farne, ed è già un buon inizio”. “Io sono contenta. Non potrà più fare del male a nessuno, e almeno sarà resa giustizia alle piccole”.

Stacy Lemmens, di sette anni, e Nathalie May, di dieci, scomparvero all’improvviso da una birreria nel quartiere popolare di Saint Leonard a Liegi. I loro corpi vennero ritrovati diciotto giorni dopo in una scarpata ferroviaria. Gli avvocati di Ait Oud hanno 15 giorni per presentare un ricorso in Cassazione.