ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Petrolio, rallenta la domanda mondiale ma aumenta la dipendenza dall'Opec

Lettura in corso:

Petrolio, rallenta la domanda mondiale ma aumenta la dipendenza dall'Opec

Dimensioni di testo Aa Aa

La domanda mondiale di petrolio crescerà nel 2008 al ritmo più basso degli ultimi sei anni: 800mila barili al giorno, ovvero 230mila in meno rispetto alle previsioni.

Un rallentamento temporaneo, spiega l’Agenzia internazionale per l’energia, dovuto alla corsa dei prezzi del greggio, che ha indotto diversi paesi asiatici in via di sviluppo a ridurre le sovvenzioni pubbliche accordate in passato.

Sul lungo periodo, tuttavia, la crescita economica in paesi come Cina e India continuerà a sostenere i consumi. Inoltre, la dipendenza dai paesi dell’Opec è destinata a rafforzarsi.

Il grafico mostra come nel corso degli ultimi tre anni, dal primo trimestre del 2005 al primo trimestre del 2008, l’offerta di petrolio sia aumentata da 84 a 87 milioni di barili al giorno. E questo nonostante l’aumento dei prezzi, che venerdì scorso è arrivato vicino ai 140 dollari al barile.

Il segretario generale dell’Opec, Abdullah al Badri, ha lanciato un appello alla calma, ribadendo che la spirale dei prezzi non riflette un problema reale nelle forniture, che continueranno ad essere sufficienti anche in futuro.