ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Referendum trattato Lisbona: il sì di nuovo in testa in Irlanda

Lettura in corso:

Referendum trattato Lisbona: il sì di nuovo in testa in Irlanda

Dimensioni di testo Aa Aa

Il si è tornato in testa, anche se di pochissimi punti, secondo un sondaggio pubblicato domenica in Irlanda. Ma non basta per gridare scampato pericolo ai dirigenti europei. Il referendum di giovedì, cui è vincolata la ratifica del Trattato di Lisbona in Irlanda, tiene tutti con il fiato sospeso.

Il fronte del sì e quello del no si spartiscono per il momento una quasi parità. Fra qualche giorno a fare la differenza saranno gli indecisi.

Forti le argomentazioni usate dal fronte del no: l’Irlanda rischia di perdere la sua autonomia in politica fiscale e la sua neutralità. A far breccia nel cuore di molti anche il timore che il trattato imponga di fatto l’aborto, respinto dai cattolicissimi irlandesi proprio tramite referendum.

Se i sì prevalessero, si rischia un effetto domino in Gran Bretagna, dove cresce la pressione per indire una consultazione popolare. Proprio lunedì è iniziato l’iter giudiziario per il ricorso presentato da un multimilionario britannico che chiede il referendum.