ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rientrato l'allarme europeo per la centrale nucleare slovena

Lettura in corso:

Rientrato l'allarme europeo per la centrale nucleare slovena

Dimensioni di testo Aa Aa

La centrale nuclare di Krsko in Slovenia è stata completamente spenta fino a data da destinarsi dopo l’incidente che ieri ha fatto scattare l’allerta europea. I tecnici hanno ammesso che c‘è stata una fuoriuscita di liquidi nel circuito di raffreddamento ma hanno escluso che si siano verificate fughe di radioattività.

La centrale, l’unica della Slovenia, produceva il 20% dell’elettricità del Paese e il 15% di quella consumata in Croazia.

La Commissione Europea rassicura: “Non abbiamo alcuna informazione su danni a persone o all’ambiente. La situazione è stata gestita secondo le normali procedure, le autorità slovene sono state molto trasparenti dando informazioni e anche noi abbiamo voluto essere trasparenti”, ha detto Ferran Tarradellas, portavoce del Commissario per l’energia.

I servizi di monitoraggio di Italia e Germania hanno confermato di non aver rilevato alcune emissione radiottiva. L’Austria si è invece lamentata perché in un primo momento le autorità slovene avrebbero segnalato un’esercitazione e non una panne reale.