ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran e Palestina nel faccia a faccia Bush-Olmert

Lettura in corso:

Iran e Palestina nel faccia a faccia Bush-Olmert

Dimensioni di testo Aa Aa

La questione iraniana e il processo di pace coi palestinesi sono stati i due temi principali del faccia a faccia alla Casa Bianca tra il presidente statunitense George Bush e il premier israeliano Ehud Olmert. Quest’ultimo è sotto inchiesta in Israele e a rischio dimissioni, ma la vicenda non ha inciso sul colloquio.

“Sono lieto di incontrare un amico” ha detto Bush. “Con lui affronteremo molti temi su cui lavoriamo da tempo. Parleremo della questione palestinese, del Libano, della Siria, ma dedicheremo molto tempo all’Iran”.

A Washington Olmert ha chiesto la fornitura di un sistema radar per proteggersi dai missili iraniani di ultima generazione, ma anche la vendita di aerei da caccia invisibili F-35. Aerei dei quali finora gli Usa non hanno autorizzato l’esportazione.

Evocata dai due leader anche la ripresa del processo di pace aperto con la conferenza di Annapolis dello scorso novembre, ma stavolta nessuno ha parlato dell’impegno che lì era stato assunto di far nascere uno stato palestinese entro il 2008.

Mentre Bush e Olmert discutevano del conflitto coi palestinesi, nei Territori continuavano gli scontri tra militanti e esercito israeliano. Scaramucce in Cisgiordania attorno al muro di separazione, in una situazione resa ancora più tesa dall’annuncio di nuove attività di colonizzazione nell’area di Gerusalemme Est.