ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

11/9 via al processo a Guantanamo. L'ideatore: condannatemi a morte, voglio il martirio

Lettura in corso:

11/9 via al processo a Guantanamo. L'ideatore: condannatemi a morte, voglio il martirio

Dimensioni di testo Aa Aa

Voglio essere condannato a morte, ho sempre desiderato diventare un martire. Si apre così la prima udienza del processo allo stratega reo confesso degli attentati dell’11 settembre.

Khali Sheikh Mohammed e altri quattro presunti terroristi prigionieri a Guantanamo appaiono di fronte al tribunale militare organizzato nel carcere cubano.

Un processo che rappresenta il punto conclusivo di una polemica infuocata sul campo di detenzione e sui tribunali militari speciali. Voluti dal Presidente George Bush nel 2001, dichiaranti incostituzionali dalla Corte Suprema nel 2006, poi ristabiliti dal Congresso.

Gli accusati hanno passato 5 anni in carceri della Cia che per sua stessa ammissione è ricorsa a metodi che la comunità internazionale equipara alla tortura.

Gli avvocati militari chiamati a difendere gli imputati lamentano d’avere avuto appena il tempo di incontrarli e accusano il governo di forzare i tempi per influenzare le presidenziali di novembre.