ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alitalia: le critiche di British Airways al prestito ponte

Lettura in corso:

Alitalia: le critiche di British Airways al prestito ponte

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la privatizzazione della compagnia di bandiera Alitalia le cose si complicano. Non che il processo per il passaggio dal pubblico al privato siano mai state semplici, ma stavolta il caso è davvero complicato. Come sottolinea l’ex ministro dei trasporti Pier Luigi Bersani.

“Alitalia non puo avere prospettive serie al di fuori di una grande alleanza con una compagnia aerea internazionale. Credo che tutte le soluzioni rapidissime annunciate da Berlusconi non siano sul tavolo.”

E intanto i conti relativi al primo trimestre del 2008 danno la situazione dello stato finanziario di Alitalia: a fronte di un fatturato che non raggiunge neppure un miliardo di euro le perdite sono superiori ai duecento milioni, mentre il dbeito raggiunge la somma record di un miliardo e trecentocinquanta milioni di euro.

Quanto al prestito ponte di 300 milioni concesso dal governo italiano se a Bruxelles si limitano a dire che l’analisi è in corso, non mancano le reazioni negative di Ryanair e di British Airways.Secondo la compagnia low cost è meglio che Alitalia fallisca, mentre il vertice dlela compagnia britannica non ha escluso al denuncia all’Unione del sostegno finanziario ad Alitalia.