ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immigrazione, Parigi propone un piano comune europeo

Lettura in corso:

Immigrazione, Parigi propone un piano comune europeo

 Immigrazione, Parigi propone un piano comune europeo
Dimensioni di testo Aa Aa

Come armonizzare le norme dei diversi paesi europei in tema di immigrazione? La Francia un piano ce l’ha e intende proporlo nei primi giorni della sua presidenza di turno dell’Unione, durante la riunione ministeriale del 7 e 8 luglio a Cannes.

Nel patto sull’immigrazione a cui ha lavorato il governo di Parigi si fa allusione all’obbligo, per i migranti, di imparare la lingua del paese che li ospiterà e di adottarne i valori, come quello dell’uguaglianza tra uomo e donna.

Ma è previsto anche un giro di vite contro i clandestini, come spiega l’eurodeputato del partito popolare Patrick Gaubert: “Se riusciremo a sradicare il lavoro in nero, resteranno quelli che hanno un impiego regolare. Per gli altri non c‘è scelta: non abbiamo abbastanza appartamenti e abbastanza lavoro per tutti, dovranno tornare nei loro paesi di provenienza. Però li aiuteremo a farlo, con un sostegno finanziario”.

Uno degli obiettivi dell’iniziativa francese è anche quello di evitare regolarizzazioni di massa come quelle effettuate in passato dal governo spagnolo, che furono occasione di contrasti tra Parigi e Madrid. A preoccupare la Francia sono soprattutto le statistiche sulle espulsioni, che in Europa verrebbero eseguite, in media, soltanto in un caso su tre.