ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli allevatori tedeschi chiedono prezzi più alti per il latte. L'Italia controcorrente

Lettura in corso:

Gli allevatori tedeschi chiedono prezzi più alti per il latte. L'Italia controcorrente

Dimensioni di testo Aa Aa

In Germania è sciopero del latte. La stragrande maggioranza degli allevatori tedeschi associati al sindacato Bdm, che rappresenta quasi la metà della produzione nazionale, da oggi non consegnerà più il latte alle centrali e ai caseifici.

Il latte viene comprato all’ingrosso a circa 27 centesimi al litro nel nord della Germania e a 35 centesimi nel sud. Confrontati all’aumento dei costi di produzione – energia e foraggio in particolare – gli allevatori vorrebbero poter vendere ad almeno 43 centesimi al litro. Inoltre si dicono contrari all’aumento delle quote di produzione fissate a livello di Unione Europea.

Su una posizione diametralmente opposta è l’Italia, il Paese che in Europa che paga più multe per sfondamento delle quote latte. Il governo di Roma vuole un sostanziale aumento delle soglie perché, sostiene, il prezzo del latte è troppo elevato.