ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ban Ki-Moon si complimenta con la Cina

Lettura in corso:

Ban Ki-Moon si complimenta con la Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

La Cina non ha avuto paura di aprire le porte agli aiuti internazionali. Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-Moon, scortato dal premier cinese, Wen Jiabao, ha visitato oggi il Sichuan, la regione cinese colpita dal terremoto del 12 maggio scorso. L’ultimo bilancio parla di 60 mila morti, che potrebbero aumentare fino a 80 mila. Ban Ki-Moon non ha mancato di sottolineare il diverso atteggiamento delle autorità cinesi di fronte a una catastrofe rispetto a quello assunto dalla giunta militare birmana.

“Il presidente e il primo ministro cinesi hanno dimostrato grandi doti di leadership nell’affrontare questa immensa tragedia e anche la popolazione ha dato prova di grande volontà di riscatto e di collaborazione”.

Il segretario generale ha assicurato che l’Onu continuerà a inviare aiuti e che contribuirà alla ricostruzione delle zone terremotate.

Il problema principale, come Ban Ki-Moon ha potuto verificare personalmente, è, al momento, quello degli sfollati. Il sisma ha lasciato senza casa 5 milioni di persone. C‘è bisogno urgente di 900 mila tende.

Chi ha perso tutto affolla i campi profughi o dorme in sistemazioni di fortuna. É alto il pericolo di epidemie, soprattutto a causa delle temperature in aumento. E non è scongiurato neppure un rischio radiazioni: la regione è sede di importanti installazioni nucleari.