ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca-Pechino: scambi commerciali in crescita

Lettura in corso:

Mosca-Pechino: scambi commerciali in crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Un capitolo molto importante lo hanno avuto gli scambi economici tra Mosca e Pechino. A cominciare dalla firma di un contratto nucleare tra i due presindenti Medvedev e Hu Jintao per un valore complessivo di circa un miliardo di euro. Un impianto che prevede la messa in funzione di una centrale di arricchimento dell’uranio russo a basso costo.

Gli interscambi commerciali tra le due megepotenze sono in forte sviluppo. Nell’ormai lontano 1996 lo scambio si limitava ad un valore di quattro miliardi e seicento milioni di euro, una cifra che saliva nel 2007 a 32 miliardi di euro. Un dato quest’ultimo che cocmprende circa ciqneu miliardi di euro derivanti dall’export di prodotti petrolifero dalla Russia verso la Cina.

Un contesto nel quale s’inserisce l’accordo per la costruzione di un oleodotto che dalla Siberia raggiunerà la Cina. Secondo fonti di stampa le trattative tra Rosneft Oil e la società per lo sfruttamento petrolifero cinese sono concluse