ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vialibera a decreto rifiuti e provvedimenti immigrazione

Lettura in corso:

Vialibera a decreto rifiuti e provvedimenti immigrazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Rifiuti e immigrazione. Nella Napoli ancora sommersa dalla spazzatura si è riunito il primo Consiglio dei Ministri del governo Berlusconi. Il governo ha approvato il disegno di legge sulla sicurezza. Ha adottato anche il decreto legge che in primo luogo dà il vialibera alla nomina di Guido Bertolaso, attuale capo della Protezione Civile, a sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’emergenza rifiuti.

Il che significa: pieni poteri per affrontare la crisi campana. Vialibera, anche, a cinque discariche, i cui siti non sono stati resi noti. Il Presidente del Consiglio ha detto che tali siti saranno dichiatati zona militare. Chiunque si introduce abusivamente o impedisce l’accesso sarà punibile con l’arresto da 3 mesi a un anno – ha aggiunto Berlusconi.

Parlando di immigrazione, Berlusconi ha detto che “il diritto a non avere paura è un diritto primario” e per questo si sono attivate una serie di misure immediate. Il riferimento è al “pacchetto sicurezza”, che prevede, tra l’altro, il reato di immigrazione clandestina. Il problema dell’immigrazione è stato oggetto di alcune manifestazioni di protesta nel capoluogo campano.

Così come altre proteste si sono concentrate sulla piaga della “monnezza”. A gran voce è stata chiesta la raccolta differenziata. Berlusconi ha promesso corsi didattici nelle scuole e ha fatto sapere che per gestire l’emergenza, saranno costruiti quattro termovalorizzatori.