ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via a negoziati indiretti fra Israele e Siria con la mediazione della Turchia

Lettura in corso:

Via a negoziati indiretti fra Israele e Siria con la mediazione della Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele e Siria ricominciano a parlarsi, anche se per interposta persona, o meglio interposto paese. Il paese è la Turchia, che ha accettato di accogliere delegati siriani e israeliani sul suo territorio per negoziati di pace indiretti da tenersi in sessioni di alcuni giorni per una o due volte al mese.

Il presidente israeliano Shimon Peres resta cauto: “Si tratta di contatti preliminari – ha detto – e penso che ogni contatto che porti verso la pace debba essere ben accolto. Ma è ancora troppo presto per giudicarne il valore”.

La Siria ha annunciato di aver ottenuto l’impegno da parte di Israele a ritirarsi dalle alture del Golan fino alla linea del 4 giugno 1967, data dell’occupazione israeliana. I due paesi sono formalmente in stato di guerra da sessant’anni, anche se dal 1974 è in vigore un armistizio. I precedenti negoziati si erano arenati proprio sulla questione del Golan.