ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Clinton stravince in Kentucky e dice che le primarie non riveleranno il nome del candidato

Lettura in corso:

Clinton stravince in Kentucky e dice che le primarie non riveleranno il nome del candidato

Dimensioni di testo Aa Aa

Hillary Clinton ha vinto le primarie democratiche in Kentucky con un vantaggio prendendo più del doppio dei voti dell’avversario Barack Obama. Il risultato in questo stato non cambia le carte in tavola ma le dà una bell’argomento per rimanere in corsa.
“Qualcuno aveva detto che la campagna era finita, che contare i voti di ognuno sarebbe stato un errore. Ma questo non vi ha fermati. Per me non vi siete arresi perché io non mi arrenderò mai quando si tratterà di voi”, ha detto parlando già da Presidente.

“Poiché questa competizione è così serrata – meno di 200 delegati ci separano su un totale di 4.400 – né io né il senatore Obama raggiungeremo il numero magico alla conclusione delle primarie, il tre giugno – ha aggiunto l’ex first lady -. Sarà il partito a dover decidere chi è pronto per essere il numero uno e chi il secondo per le presidenziali”.

Clinton rilancia dunque l’idea che chi non vince debba essere il candidato vice-presidente. Un modo per dire ai super-delegati simpatizzanti di Obama “se scegliete me, prenderete entrambi”.