ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Primarie democratiche in Oregon e Kentucky. Forse la vera svolta


USA

Primarie democratiche in Oregon e Kentucky. Forse la vera svolta

Le primarie di oggi in Kentucky e Oregon potrebbero essere la svolta per la scelta del candidato democratico alle presidenziali statunitensi. Almeno secondo Barak Obama. Il senatore dell’Illinois dovrebbe vincere in Oregon, aggiudicandosi la maggioranza assoluta dei delegati. Ma Hillary Clinton prevede un trionfo in Kentucky e non molla. “Ho votato per Clinton – dice una militante democratica – perché credo che abbia più esperienza”. “Certamente preferisco il senatore Obama – dice un altro – E’ lui il cambiamento. Voglio dire: questo paese è sottosopra: dobbiamo fare qualcosa”.

Ottenendo la maggioranza assoluta dei delegati, grazie ai progressisti elettori dell’Oregon, Obama spera di convincere i superdelegati restanti che non si sono ancora pronunciati e che faranno da ago della bilancia al congresso democratico di agosto. Per dimostrare di essere il buon candidato parla già come se avesse la nomination in tasca: “Grazie alla politica di George Bush, per gli Stati Uniti l’Iran è oggi la più grave minaccia in medioriente. E John Mac Cain insisterà con questa politica fallimentare”.

Malgrado il fatto che questa lotta rischia di distruggere il Partito democratico, la senatrice di New York non si dà per vinta ed ha già annunciato che qualunque sia l’esito di queste primarie, lei non getterà la spugna: “Siamo davvero testa a testa in voti e in delegati. Nessuno di noi due avrà il numero di delegati sufficienti per assicurarsi la nomination”.

Le principali armi di Hillary, a questo punto, visto lo svantaggio in voti, sono proprio la combattività e la tenacia. Perché i superdelegati ancora indecisi vedano in lei il candidato con la stoffa da vero presidente.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

A pochi secondi dal sisma, le immagini del dramma in un video amatoriale