ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ETA, Ancora un attentato nei Paesi baschi spagnoli. Nessuna vittima

Lettura in corso:

ETA, Ancora un attentato nei Paesi baschi spagnoli. Nessuna vittima

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ETA ha fatto di nuovo sentire la propria voce in Spagna con l’esplosione di un furgoncino sul lungomare di Getxo. L’attentato, avvenuto verso l’una di notte, è stato preannunciato da una telefonata a nome del gruppo armato indipendentista basco. Non si registrano vittime, ma i danni materiali sono ingenti. Getxo, vicino a Bilbao, è una delle località più chic della costa basca e non è nuova all’attività terroristica dell’ETA.

Mercoledì scorso, sempre nei Paesi baschi, a Legutiano, un’altra autobomba era scoppiata davanti a una caserma della guardia civil, provocando un morto e quattro feriti.

Secondo la stampa spagnola queste azioni dimostrano che l’ETA ha approfittato della tregua osservata fra marzo e dicembre del 2006 (e formalmente interrotta solo sei mesi dopo), per ricostituire la propria potenza di fuoco, dopo la serie di arresti che avevano decimato l’organizzazione.

Ieri sera a San Sebastian, il capo del governo autonomo basco Juan José Ibarretxe ha organizzato una cerimonia in ricordo delle oltre 800 vittime del terrorismo. Ibarretxe domani incontra il primo ministro spagnolo José Luis Rodriguez Zapatero. La riunione a Madrid, come quella che già si svolse nell’ottobre scorso, dovrebbe vertere sulla proposta dei nazionalisti moderati di ricreare le condizioni di un dialogo fra tutti gli attori politici del conflitto, per arrivare a un referendum sul futuro della regione autonoma basca. Zapatero aveva già detto no a questa proposta sette mesi fa.