ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si moltiplicano gli aiuti internazionali in Cina dopo il devastante terremoto

Lettura in corso:

Si moltiplicano gli aiuti internazionali in Cina dopo il devastante terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

Ai soccorritori cinesi si sono aggiunte le squadre inviate da Corea del Sud, Singapore, Russia, Giappone e perfino Taiwan, la regione ribelle secondo Pechino. Di fronte a una vera e propria ecatombe, quasi 30 mila morti accertati, il governo cinese non poteva fare altrimenti. Il presidente Hu Jintao, ha espresso la propria gratitudine a tutti i paesi stranieri che finora hanno offerto il loro sostegno.

Tra l’incubo di inondazioni ed l’allarme epidemie si scava tra le macerie nella speranza di trovare vive altre persone: ieri nel distretto di Wenchuan, vicino all’epicentro del sisma, 63 persone sono state estratte vive.

Nel frattempo negli ospedali da campo medici e infermieri sono impegnati notte e giorno: uno spettacolo straziante, dice questo volontario francese, mi si stringe il davvero il cuore.

Quasi 5 milioni di cinesi non ha piu’ nulla. Il terremoto ha distrutto tutto. E ora il maltempo peggiora la situazione.