ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: si moltiplicano gli aiuti, poche speranze di ritrovare superstiti

Lettura in corso:

Cina: si moltiplicano gli aiuti, poche speranze di ritrovare superstiti

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuove immagini testimoniano cio’ che è successo nella Cina centrale al momento della scossa di terremoto che ha provocato decine di migliaia di morti. Il filamto è stato girato da un videoamatore che percorreva in motocicletta una strada di montagna vicino alla città di Chengdu. Via via che i soccorritori si addentrano nelle campagne della regione di Sichuan, scoprono altri villaggi rasi al suolo, con la popolazione decimata.

Il governo di Pechino ha rinforzato di migliaia di unità gli effettivi militari destinati agli interventi di soccorso. Aiuti vengono lanciati dagli elicotteri, con paracadutisti che raggiungono le località isolate. Il bilancio ufficiale del sisma di grado 7,9 della scala Richter è fermo a quindicimila morti, ma sale la stima di chi sarebbe ancora sotto le macerie: venticinquemila persone. E la speranza di ritrovarle vive si fa sempre piu’ debole.

Gli aiuti internazionali continuano ad affluire in Cina, anche se il governo ha rifiutato l’offerta di utilizzare équipe cinofile specializzate provenienti da altri Paesi. Un intervento tecnico è stato effettuato per controllare la stabilità del complesso di dighe di Zipingpu, in piena zona terremotata. Le autorità hanno tranquillizzato la popolazione affermando che non sono stati rilevati danni.