ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al via il Festival di Cannes tra celebrità e affondi politici

Lettura in corso:

Al via il Festival di Cannes tra celebrità e affondi politici

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha aperto i battenti sotto il segno delle celebrità il più grande festival cinematografico del mondo. La 61esima edizione del Festival di Cannes ha preso il via alla presenza di tanti protagonisti del grande schermo. Ma Sean Penn, Presidente della giuria, non ci ha messo molto a buttarla sul politico, tanto per cominciare, con nuovo duro attacco al presidente degli Stati Uniti George Bush. Sulla passerella, i volti vecchi e nuovi del cinema internazionale. Da Julianne Moore, protagonista di “Blindness”, all’Easy Rider Dennis Hopper. E poi, ancora Faye Dunaway, Kate Blanchett e tanti altri.

Fino al 25 maggio, Cannes presenta il meglio del cinema internazionale. Un’edizione, questa, dal sapore sudamericano, ma anche dalla forte presenza italiana, con, tra gli altri, due film in concorso: Gomorra di Matteo Garrone e il Divo, la storia di Giulio Andreotti, di Paolo Sorrentino. Il festival si è aperto con il film “Blindness”, “Cecita”, tratto dall’omonimo romanzo di José Saramago. Pellicola che segna il ritorno del regista brasiliano Fernando de Mereilles, lo stesso di “La città di Dio”. La protagonista Julianne Moore, moglie di un medico, unica superstite di una misteriosa “epidemia” di cecità che colpisce una piccola cittadina.