ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Unione Europea minaccia misure contro Myanmar se continuerà ad ostacolare gli aiuti

Lettura in corso:

L'Unione Europea minaccia misure contro Myanmar se continuerà ad ostacolare gli aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa ammonisce la giunta militare birmana: lasci arrivare gli aiuti alle vittime del ciclone o sarà accusata di crimini contro l’umanità. I ministri europei competenti in materia umanitaria hanno discusso a Bruxelles delle forme di pressione su Myanmar. Mentre la Francia cita il diritto d’ingerenza umanitaria, e ipotizza l’invio di personale anche contro il volere del governo locale, Diego Lopez Garrido, ministro spagnolo degli affari europei, dichiara: “Se la giunta militare pone ostacoli agli aiuti internazionali, potremmo considerarlo un crimine contro l’umanità. Agendo in questo modo, la giunta acconsente a lasciar morire migliaia o decine di migliaia di persone.”

Il governo di Myanmar rifiuta di fare entrare personale di altri Paesi e affida solo ai propri militari la distribuzione degli aiuti che le organizzazioni internazionali fanno arrivare all’aeroporto di Yangon. Un metodo che non risponde alle esigenze della popolazione: a dodici giorni dalla catastrofe la maggior parte degli alluvionati non è ancora stata raggiunta dai soccorsi. I morti sono decine di migliaia, forse centomila. Uno o due milioni i birmani che hanno bisogno d’assistenza.