ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Condanna unanime all'Eta da Madrid e dal governo basco

Lettura in corso:

Condanna unanime all'Eta da Madrid e dal governo basco

Dimensioni di testo Aa Aa

Le condanne all’attentato e alla violenza dell’Eta sono state unanimi in Spagna. Il parlamento di Madrid è rimasto un minuto in silenzio, dopo averne osservati cinque all’esterno dell’edificio.

Il primo ministro José Luìs Rodrìguez Zapatero si è così rivolto ai deputati: “Posso garantirvi, signori, che la democrazia vincerà il terrore, che la libertà vincerà il fanatismo assassino”.

La condanna non ha tardato nemmeno da parte del governo basco. Il capo dell’amministrazione autonoma Juàn José Ibarretxe, indipendentista moderato, ha usato parole dure contro l’Eta: “Quanto male ha fatto, in Spagna e fuori, la violenza dell’Eta, al popolo basco e agli uomini e alle donne che vivono qui, e naturalmente alle persone portate via dalla violenza, la violenza irrazionale, crudele e codarda dell’Eta”.

Ibarretxe è stato criticato per il suo progetto di referendum, da tenersi a ottobre, per l’indipendenza del Paese Basco. La settimana prossima Zapatero lo incontrerà per discutere di un eventuale ampliamento dell’autonomia.