ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si aggrava bilancio terremoto

Lettura in corso:

Si aggrava bilancio terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ più grave del previsto la situazione in Cina. Lo dice il primo ministro cinese Wen Jiabao che fa i conti con i danni causati dal terremoto. Il bilancio è drammatico. Le ultime stime parlano di almeno diecimila morti e altrettante persone ancora seppellite sotto le macerie in una sola città. Senza contare quanti hanno dovuto abbandonare le proprie case. Una quindicina di turisti britannici, inoltre, sarebbero dispersi. Visitando le zone colpite dal terremoto, il premier ha lanciato un appello per l’invio di aiuti.

Il sisma, di magnitudo 7,8 sulla scala Richter ha avuto il suo epicentro a 92 chilometri a nord ovest di Chengdu, capoluogo della regione del Sichuan. Ma gli edifici hanno tremato fino alla Thailandia. Le previsioni meteo non sono confortanti e parlano di piogge, che aggraverebbero ancora di più la situazione.

Molti gli abitanti che devono fare i conti con il disastro. “Dobbiamo restare fuori stanotte – dice un uomo. Non possiamo tornare a casa fino a quando la radio o la tv annunciano che la situazione è tornata alla normalità”. “Non possiamo rimanere nelle case pericolanti e dobbiamo uscire per evitare possibili contraccolpi -spiega una donna. E’ più sicuro restare all’esterno”.

Il sisma ha raso al suolo o danneggiato molti edifici nell’area dell’epicentro, inclusi quelli di alcune scuole. Tra le vittime ci sono infatti numerosi studenti. Il Presidente cinese Hu Jintao ha dichiarato che i soccorsi costituiscono la priorità assoluta.